Massaggio Ayurvedico

L’Ayurveda è un sistema di guarigione che affonda le sue radici nella storia dell’India ed è considerata il più antico sistema di guarigione esistente sul nostro pianeta.

E’ una scienza medica, un’arte del vivere quotidiano.

Abbraccia tutte le discipline necessarie per mantenersi in salute integrando i diversi approcci e adattandoli al singolo individuo.

Uno dei concetti più importanti dell’Ayurveda è quello dei Tridosha: Vata, Pitta e Kapha. I tre Dosha vengono presi in considerazione nel determinare la costituzione individuale, l’origine delle malattie, i trattamenti, i metodi per mantenere la buona salute, la routine giornaliera e stagionale, le terapie di purificazione (pancha karma), le terapie di tonificazione, il massaggio, il tipo di esercizio fisico, la dieta, ecc. Quindi è molto importante capire il concetto di base dei tre Dosha .

Altro concetto importante è quello dei 5 elementi:

I cinque elementi che formano la creazione fisica si combinano tra di loro per dar luogo a tutti i processi che avvengono nella fisiologia umana. Le tre funzioni basilari sono rappresentate dai tre Dosha , in ognuno di essi c’è la prevalenza di certi elementi rispetto agli altri:

• Vata il principio che governa il movimento ha la predominanza degli elementi Etere e Aria

• Pitta il principio che governa il metabolismo ha la predominanza degli elementi Fuoco e Acqua

• Kapha che governa la coesione e crea la struttura corporea ha la predominanza degli elementi Acqua e Terra

Il Massaggio ayurvedico rientra nei trattamenti di disintossicazione dell’organismo: panchakarma

Con panchakarma s’intendono le cinque (pancha) azioni (karma) per disintossicare profondamente il corpo:

• vomito;

• purga;

• clisteri a base di decotti;

• clisteri untuosi;

• nasya, trattamento attraverso le narici.

Fondamentali sono l’oleazione interna, ed esterna alle quali viene abbinata l’applicazione, con varie tecniche, di calore al corpo in modo da produrre la sudorazione.

L’oleazione ammorbidisce i tessuti e fluidifica gli accumuli di AMA (disturbo) e tossine che vengono distaccate dal loro sito di accumulo tramite il calore e convogliate naturalmente nei canali escretori del corpo (SROTA) per essere eliminate.

Quando si parla di oleazione esterna ci si riferisce alla pratica di massaggio.

Il massaggio al corpo è chiamato Abhyanga, alla testa è chiamato Mukhabhyanga, al viso Shirodara e ai piedi Padabhyanga.

I benefici della pratica quotidiana dell’Abhyanga, nella prevenzione e cura delle malattie sono molteplici:

1. Previene l’invecchiamento e aumenta la longevità;

2. Allevia fatica e stress;

3. Cura e previene disordini del sistema nervoso;

4. Migliora la vista;

5. Nutre il corpo e ne aumenta il vigore;

6. Favorisce il sonno e i sogni;

7. Rinforza i nervi e migliora l’idratazione della cute;

8. L’olio sostiene il campo elettromagnetico del corpo;

9. Stimola il sistema immunitario;

10. Toglie l’eccesso di vento;

11. Mitiga i disturbi creati dal vento e dal muco.