Fiori di Bach

Dal punto di vista floriterapeutico, il risultato di un conflitto psicologico ed emotivo, duraturo nel tempo, viene somatizzato a livello fisico e trasformato in malattia. Ogni piccola parte di noi vibra in maniera armonica, quando si è in salute; quando, invece, subiamo un trauma è come se si creasse una nota stonata e una disarmonia s’insinuasse nella nostra melodia globale. Il segnale che ci avvisa di questa disarmonia è la malattia… è come se ci dicesse:” ehiiiii guarda!!!! Il tuo sistema mente-corpo-spirito non è in equilibrio!!! ATTENZIONE!!” I fiori di Bach ripristinano le giuste vibrazioni e ricreano la nostra armonia interiore agendo come risonanza vibrazionale.

A volte è molto difficile amarsi e avere voglia di guarire. La scarsa fiducia in sé stessi, i sensi di colpa “cristallizzati” o la bassa autostima , possono portare a pensare di non meritare la felicità. A volte si entra talmente in quella modalità, e si è talmente “abituati” a vivere in tale condizione, che un cambiamento, seppur in meglio, viene vissuto come un cambiamento troppo duro da dover affrontare. L’importanza dei fiori di Bach sta nell’ agire sullo strato interiore riuscendo ad “alzare le nostre vibrazioni inondandole con le virtù particolari (di cui sono portatori i fiori stessi) di cui abbiamo bisogno ed espellere da noi il fallo che ci causa danno.”

Ma ”..il dolore è un severo insegnante e con la malattia ci indica che stiamo deviando dal nostro cammino…”

Quando siamo felici e in armonia, niente nella natura può farci male, al contrario tutta la natura è lì per nostro uso e godimento. E’ solo quando permettiamo all’indecisione e alla paura, al dubbio e alla depressione di penetrarci che diventiamo sensibili alle forze esterne.” Le essenze floreali non agiscono come i farmaci, ne interferiscono.